La Festa del Lardo dop di Arnad

Una grande festa per celebrare il primo Lardo dop d’ Europa. Siete tutti invitati!

 

Ormai fa parte delle tradizioni irrinunciabili della Valle d’Aosta, da quasi 30 anni, e attira visitatori da ogni vallata della Valle d’ Aosta ma anche dall’ Italia intera, ed esageriamo pure… Da tutta Europa: é la Festa del Lardo dop di Arnad!

doil

Parliamo intanto del festeggiato: il lardo di Arnad.

Gli allevamenti dei suini destinati alla produzione del “Valle d’Aosta Lard d’Arnad” devono essere situati nel territorio delle seguenti regioni: Valle d’Aosta, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte. I suini nati, allevati e macellati nelle suddette regioni sono conformi alle prescrizioni già stabilite a livello nazionale per la materia prima dei prosciutti di Parma e S. Daniele. Si tratta di suini definiti “pesanti”, i cui tagli di prima scelta vengono messi in salamoia con erbe aromatiche e spezie, con l’aggiunta in base alla stagione di erbe locali spontanee o coltivate. La carne. rigorosamente lavorata nel territorio di Arnad entro 48 ore dalla macellazione, viene sistemata a strati con le erbe e ricoperta di salamoia nei tipici contenitori in legno di castano, rovere o larice, chiamati DOIL, dove resterà per almeno tre mesi.

Valle-d-aosta-festa-lardo-Arnad-04-Venturini

Il risultato è chiaramente un prodotto gustoso, accuratamente scelto e preparato.

Ad Arnad i produttori sono tanti, dai salumifici a conduzione famigliare ai piccoli produttori che mantengono le tradizioni della tavola locale. Possiamo dire che nei secoli passati – ma anche fino a pochi decenni fa – il maiale era fondamentale per la vita del villaggio: la sua macellazione era una festa per tutto il paese e nulla andava sprecato, ogni parte dell’animale veniva riutilizzata per mangiare, per essere trasformata in qualcosa di utile come il sapone.

 

Valle-d-aosta-festa-lardo-Arnad-06-Venturini

 

Ora i tempi sono cambiati, i procedimenti di lavorazione anche, ma ciò che resta è l’ importanza che questo prodotto riveste per tutta la comunità, celebrato con la Festa del Lardo. Si svolge sempre l’ ultimo fine settimana di agosto, in una zona circondata dalla piacevole ombra di castagni e decorata con graziose casette in legno che durante la festa diventano i banchetti dei produttori. Ovviamente ogni produttore non presenta solo il lardo, ma anche gli altri frutti del suo lavoro, rigorosamente con materie prime locali e fatti in casa: salami, “boudin” (i salami di patate e sangue o barbabietole chiamati nel patois della bassa valle “sancet”), olio di noci, grappe e liquori alle erbe di montagna, pizzi, ricami, manufatti in canapa….

Inevitabilmente inizia a farsi sentire un certo languorino, ed allora ecco serviti pranzi e cene tipici nei ristoranti allestiti per l’occasione!

lardo2

 

PRENOTA CON NOI E SALTA LA FILA ALLE CASSE!

Durante tutta la manifestazione vengono anche organizzate serate danzanti con grandi orchestre, laboratori del gusto con famosi chef, escursioni guidate nei dintorni, ed è possibile ammirare da vicino gli animali da fattoria in un piccolo recinto ed alcuni animali selvatici imbalsamati con le spiegazioni delle Guardie Forestali.  I vostri bambini ne saranno estasiati!

In conclusione, possiamo dire che si tratta di una vera e propria festa del gusto e dei sapori, con i tipici valori dello stare insieme che spesso, nel nostro territorio, sono legati alla tavola.

Non mancate!

PRENOTA SUBITO!

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s