Il sapore d’eccellenza della Valle d’ Aosta: la Fontina DOP

Chi visita la nostra regione anche da poco tempo, avrà capito che il prodotto per eccellenza di queste montagne è un formaggio. Un formaggio dal profumo di latte, dal gusto dolce ed una piacevole scioglievolezza: la Fontina.

 

fontina lovevda
Il marchio della vera Fontina DOP (Foto Lovevda)

Pare che la prima citazione della Fontina risalga al 1477, mentre la prima classificazione è del 1887 con “Le Fontine di Val d’Aosta” nell’annuario della Stazione Sperimentale del caseificio di Lodi. La seconda classificazione avviene negli anni 30 e 40 dal Ministero dell’Agricoltura e Foreste, portandola al riconoscimento del 1955 della Denominazione di Origine Controllata. Pochi anni dopo entra a far parte dei prodotti tutelati dal Consorzio Produttori e Tutela della DOP, con un suo disciplinare di produzione. A metà degli anni 90, la denominazione Fontina DOP viene riconosciuta dall’ Unione Europea con altri 6 formaggi italiani.

 

 

Il nome Fontina pare origini da un alpeggio di produzione chiamato Fontin; altre versioni lo collegano al villaggio di Fontinaz. Ma il nome potrebbe derivare dal termine francese antico “fontis” o “fondis” a indicare la particolare capacità della pasta di questo formaggio di fondersi col calore. Quale miglior uso allora che farne una bella fonduta da condividere con gli amici in una sera di festa? Noi vi proponiamo la nostra fonduta QUI!

Si tratta di un prodotto di primaria importanza per la Valle d’Aosta, tanto che ogni anno viene istituito un concorso per la migliore Fontina d’ Alpeggio, oltre a diventare la protagonista di sagre e menù tipici in varie occasioni. Il Consorzio Fontina DOP poi, è particolarmente attivo nel promuovere varie attività ed iniziative a sostegno del prodotto, ma anche del territorio, dell’agricoltura ed allevamento bio sia in Italia che all’estero, poiché ormai la Fontina è conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Come tanti prodotti italiani, purtroppo subisce vari tentativi di imitazione, per cui consigliamo di acquistare solo il prodotto marchiato con il caratteristico logo, e di controllare bene le etichette, perché la Fontina è una e una sola.

fontina1
Salatura e spazzolatura in magazzino

LA COOPERATIVA ED I MAGAZZINI SCAVATI NELLA ROCCIA

Con il passare degli anni, le regole e le iniziative per tutelare questo prodotto si sono adattate ai tempi che cambiano, ed è nata così La Cooperativa Produttori Latte e Fontina che da 50 anni gestisce la maturazione in grotta della Fontina prodotta dai suoi soci.

Oltre alla sede di Saint-Christophe, la Cooperativa conta oggi sei magazzini di stagionatura scavati nella roccia, con una capacità complessiva di circa 150.000 forme. La maggior parte dei magazzini è stata ricavata da depositi militari utilizzati nel corso dell’ultimo conflitto mondiale, ad eccezione del magazzino di Valpelline, ottenuto nella galleria di accesso ad un’antica miniera di rame, sfruttata sino al 1946.

fontina2

Quest’ ultimo, che offre anche un Centro Visitatori, merita davvero una visita per la sua unicità: ancora oggi la movimentazione delle forme viene fatta utilizzando i binari che in passato erano usati per il trasporto del minerale.

 Le condizioni ambientali dei magazzini sono contraddistinte da un’elevatissima umidità relativa (> 90%) e da una temperatura che si aggira intorno a 10°C costante nell’arco dell’anno. Le scalere su cui sono riposti i formaggi sono realizzate in legno di abete rosso, come vuole la tradizione.

La Cooperativa oltre ai magazzini gestisce anche alcuni punti vendita dedicati interamente a questo prodotto, a Saint-Christophe, a Pré-Saint-Didier e a Cogne, oltre ad un punto vendita all’ interno del Centro Visitatori di Valpelline e di Fontainemore.

fontina3
Punto vendita della Cooperativa

Se poi volete gustare la vera Fontina direttamente in casa di chi la produce con le sue mani, con il migliore latte derivato dai verdi pascoli d’alpeggio l’ 11 agosto All About Alps vi offre l’occasione di partecipare ad Alpages Ouverts (SCOPRI DI PIÙ QUI).

alpages ouverts3

 

(foto nell’articolo: fontina-valledaosta.it, Lovevda.it)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s